Home » Scopri » Stili » E' Shabby Chic Mania!

E' Shabby Chic Mania!

22-08-2012

E’ scoppiata la mania, se ne parla ovunque, spopola nei negozi di arredamento, tra gli articoli per la casa, i tessuti da interni e le tappezzerie. Di cosa stiamo parlando? Ovvio, dello Shabby Chic, anche detto stile Provenzale, uno stile romantico e delicato, che esalta la semplicità di mobili antichi e grezzi, evidenziandone i segni del tempo anche grazie all’uso di colori pastello molto chiari e delicati. La tecnica per realizzare l’interior shabby viene definita decapé, una tecnica decorativa francese, che crea un effetto invecchiato del legno, esaltandone le venature. Nel web troviamo moltissimi blog che donano consigli e suggerimenti su come arredare la propria casa con questo stile originale che ricorda i cottage inglesi ed evoca le distese di lavanda della Provenza.

Lo Shabby Chic, che letteralmente si traduce in “trasandato-chic”, nasce negli Stati Uniti con la designer americana Rachel Ashwell alla fine degli anni ‘80, ed oggi, oltre che una moda, è diventata una vera e propria scuola di pensiero che esalta da un lato il logoro e dall’altro l’eleganza, rievoca la magia del passato e utilizza mobili ormai in disuso che subiscono un cambio di funzione. Questo tipo di arredamento lo si può definire semplice, pratico e mescola sapientemente il vecchio al moderno, attraverso l’impiego di colorazioni e rivestimenti contemporanei.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network e...

  • Pin It

Articoli che ti potrebbero interessare:

L'amore per l'eco design si condivide

Il design interattivo ed ecologico è diventato un vero e proprio stile, che conquista sempre di più ... (continua)

Quando il design è partecipativo (ed ecologico)

Il crowdfunding e l'ecologia rappresentano due elementi sempre più importanti nel design italiano: i... (continua)

Il legno e il bagno

Arredo bagno in legno: punti di vista, interpretazioni ed elaborazioni (continua)

Pushpin Cork Chair

Pushpin Cork Chair è una creazione in legno frutto della fantasia del giovane taiwanese Kenyon Yeah (continua)